• Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • Pinterest
  • Tumblr
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Qualche  tempo fa vi avevo segnalato l’adozione da parte della Asl di Cuneo di una delle prime policy per la segnalazione di illeciti all’interno delle pubbliche amministrazioni, come previsto dal nuovo articolo 54-bis del D.Lgs. n. 165/2001, introdotto dalla Legge n. 190/2012, conosciuta come legge “anticorruzione”, che espressamente prevede che “il pubblico dipendente che denuncia all’autorità giudiziaria o alla Corte dei conti, ovvero riferisce al proprio superiore gerarchico condotte illecite di cui sia venuto a conoscenza in ragione del rapporto di lavoro, non può essere sanzionato, licenziato o sottoposto ad una misura discriminatoria,  diretta o indiretta, avente effetti sulle condizioni di lavoro per motivi collegati direttamente o indirettamente alla denuncia”.

Continua su MySolutionPost

Share and Enjoy

Grazie!